venerdì 20 ottobre 2017

Suspiria: esce il box discografico celebrativo del quarantennale con un mio libro incluso!


Esce il 31 ottobre un mega cofanetto dedicato a Suspiria, pubblicato dalla Cinevox con il prezioso supporto della AMS. Quale data migliore se non Halloween e la notte delle streghe per festeggiare il quarantennale del capolavoro di Dario Argento e dei Goblin?
Ed ecco così un vero 'dream box' per i fan di questa pellicola, celebrata in tutto il mondo, così come la imprescindibile colonna sonora composta dai Goblin.
Per il sottoscritto Suspiria è stato un amore a prima vista e trovarmi a collaborare a questo progetto è stato come realizzare un sogno.



Era la fine di ottobre del 2016 quando venni contattato dall'amico Matthias Scheller, boss della AMS, che voleva sapere se avessi delle idee per festeggiare degnamente questo anniversario.
5 minuti dopo gli inviai la mia proposta:
un box con la fedele riproduzione dell’album e della musicassetta originale, un EP 10” con brani inediti, un libro con la storia della lavorazione del film che avrei potuto scrivere io, vari possibili gadget tra cui in primis la riproduzione della piuma di pavone utilizzata dalla protagonista per uccidere la strega. Lo avvertii inoltre che potevo mettere a disposizione centinaia di foto riguardanti questa pellicola, attinte dai miei archivi.


Naturalmente Matthias ha immediatamente interpellato la Cinevox che detiene i diritti sulla colonna sonora del film. La storica etichetta aveva in progetto di pubblicare per il quarantennale unicamente una versione su CD della colonna sonora con, come bonus, un DVD di interviste ai Goblin e ad Argento, già realizzate. La label ha deciso di fare proprio questo progetto di cofanetto che è quindi diventato a tutti gli effetti una produzione della Cinevox.


Ho fornito una prima selezione di foto, quelle relative a lobby card e poster da tutto il mondo, oltre un centinaio di immagini che la Cinevox intendeva inserire nel DVD per inframezzare le riprese delle interviste.

Per la scrittura del libro invece mi è stato concesso un mese, dicembre, ma sono riuscito a portare a termine il compito con qualche giorno di anticipo. Il volume, suddiviso in sei capitoli ed intitolato ‘Suspiria grandi vele di irrazionale e di delirio’, ripercorre la genesi della pellicola, nel periodo compreso tra l’uscita nelle sale di Profondo rosso e la distribuzione mondiale di Suspiria, esaminando pre-produzione, casting, sceneggiatura e modifiche apportate durante le riprese, location, effetti speciali, riferimenti artistici, post-produzione, montaggio, realizzazione dello score e mixage, campagna promozionale, distribuzione nelle sale italiane ed estere, critiche ed, infine, l’influenza esercitata da questa pellicola nel corso degli anni.


La prima stesura di 76 pagine comprendeva la trascrizione di varie recensioni d’epoca lasciate nella lingua originale, vale a dire in italiano, francese, spagnolo ed inglese e di ampie parti della sceneggiatura del film. La Cinevox ha chiesto di eliminare le citazioni dirette dalla sceneggiatura e di accorciare un po’ il testo. La seconda stesura di 60 pagine è stata così ultimata a gennaio. Una volta saputo che la casa discografica intendeva realizzare il libro in doppia versione, italiana/inglese, ho provveduto a fornire una versione del testo completamente in italiano, traducendo le parti in altre lingue. Solamente a settembre mi sono stati forniti i pdf dei due libri ed ho provveduto alle correzioni necessarie ed a sistemare alcune parti della versione inglese.


Nel frattempo la produzione del box è andata avanti. Particolarmente complicata è stata la realizzazione della piuma del pavone. Partendo dalle immagini del film sono stati disegnati i vettoriali dell’oggetto ed è stato poi messo in produzione il prototipo, interamente realizzato a mano, così come i successivi esemplari. Il risultato finale è eclatante, tanto che le piume-stiletto paiono provenire direttamente dal set del film. 


Persino il separatore in gommapiuma posto a protezione dello stiletto e dei dischi sottostanti è personalizzato con tanto di logo di Suspiria.




Il box esce in doppia versione, quella standard ed una ‘Peacock ultra limited’ di soli 150 esemplari numerati che contiene come extra appunto la ‘piuma di cristallo’.


Purtroppo solo poche tra le foto che avevo selezionato sono state inserite nel libro. In particolare sono state eliminate praticamente tutte le rarissime immagini scattate sul set (una settantina) per problemi vari. Complessivamente avevo fornito oltre 400 foto, comprese quelle relative ai riferimenti architettonici e pittorici e chiaramente era inimmaginabile pensare di poterle utilizzate tutte. Inoltre non è stato possibile includere ulteriore materiale musicale inedito come lo score preliminare e tutte le film version.





Comunque un box lussuoso di cui sono assolutamente orgoglioso e che sono sicuro farà felici i fan di Argento e dei Goblin.


9 commenti:

  1. Pazienza per le altre film version (a differenza di film come Profondo Rosso e Zombi, in cui le differenze tar i brani si sentono bene, in Suspiria , data la particoalrità della musica, non ci ho mai fatto caso a quante differenze ci fossero....ma lo score preliminare è un vero peccato ! Perchè non lo hanno messo ?

    RispondiElimina
  2. Di certo non ragionano con la mentalità di un fan che vorrebbe avere tutto e farebbe pazzie per ottenerlo.
    Mi pare di capire che la loro principale preoccupazione è di evitare qualsiasi complicazione o problema. Queste colonne sonore si vendono bene anche così come sono, per cui se aggiungere qualcosa crea o potrebbe creare problemi o sbattimenti lo si lascia nell'archivio.
    Inserire lo score preliminare di problemi ne poteva dare. Innanzitutto il lavoro di restauro, mastering, ecc. mai fatto sino ad ora e costoso. Poi problemi di diritto d'autore e licenza perché non so se l'utilizzo dello score preliminare a fini discografici era stato contrattualizzato all'epoca o magari doveva essere negoziato ex novo. Il che comporta il dover ottenere il via libera da tutti i musicisti: non solo Simonetti, Morante, Pignatelli e Marangolo ma anche Guarini, non accreditato nello score definitivo. Cosa difficile, dati i rapporti non idilliaci e le manie di perfezione dei musicisti che magari ritengono quelle musiche non all'altezza.
    Insomma molto più semplice lasciare perdere....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo....ma tu hai avuto occasione di ascoltarlo, almeno ?

      Elimina
  3. Ma è vero che stanno ristampando anche Non ho sonno, ed anche questo senza inediti / versioni alternative ? Anni fa la Cinevox scrisse che, proprio per particolari ragioni contrattuali (per quel film i Goblin erano i fab 4, non uno di più nè uno di meno) , Non ho sonno era l'unico flm di cui avrebbero potuto buttare fuori, in una riedizione futura, materiale inedito.....

    RispondiElimina
  4. Ho ricevuto il comunicato stampa della Cinevox e pare non ci sia alcun brano supplementare. Inutile dire che nello score di Nonhosonno ce ne sono diversi.
    Fanno uscire pure 'Perchè si uccidono' tale e quale al LP dell'epoca. In questo caso di inediti ce ne sarebbero da riempire un secondo CD.
    Cosa ti posso dire? Preferisco un classico 'No comment'.

    RispondiElimina
  5. Box arrivato, meraviglioso ! ottima anche l'idea di mettere nel libro in italiano foto diverse da quelle del libro in inglese, in questo modo è stato possibile inserirne il doppio !
    L'unico difettuccio, proprio a volerlo cercare col lumicino, è la scritta Goblin sulla "label" del CD, che non è fatta nella giusta grafia...... ma è una piccolezza di fronte alla maestosità del resto :-)
    Ora sotto con Zombi, vogliamo per il 2018 un cofanetto dello stesso livello !!!

    RispondiElimina
  6. ciao fabio sono michele di roma. Peccato per Nonhosonno, spero pero' che almeno la copertina sia di livello questa volta.
    La Via della Droga del RSD e' stata una delle uscite migliore in assoluto a nome Goblin, dalla copertina al vinile, dalle note interne agli inediti...una figata pazzesca. Complimenti!

    RispondiElimina
  7. Caro Red,
    gran lavoro! Un altro atto d'amore verso un capolavoro ancora attuale e magico. Ti aspettiamo tra due anni con un altra anniversary edition per 'Inferno'... Vinile, 7inches per extra, musicassetta, doppio libro, DVD con extra usciti solo su blu ray americano e vecchie interviste da Odeon di Rai2 e come gadget, invece della piuma di cristallo, il libro 'Le Tre Madri' dell'architetto Varelli.
    Che te ne pare?

    RispondiElimina